Salta al contenuto
YouTubeInstagram

Ti dice niente il nome di Will McCallum? Facciamo un passo indietro. Lo scorso mese, all’interno della nostra waterlist, ti consigliammo il suo libro Vivere senza
plastica
, preziosissima guida per imparare a vivere consumando meno plastica. Al suo interno, il responsabile della campagna Oceans per Greenpeace UK dedica alcune
pagine al tema della pulizia delle spiagge, fornendo alcuni consigli che puoi utilizzare durante le tue vacanze al mare per organizzare una vera e propria iniziativa di pulizia degli arenili. Scopriamoli insieme.

Crea l’evento

Parola d’ordine: organizzazione.

Scegli una spiaggia da pulire
Naviga su internet per scegliere la spiaggia. Controlla se altre persone hanno già organizzato interventi di pulizia nello stesso posto.

Attenzione alla marea
È sempre meglio pianificare la pulizia della spiaggia circa 4 ore dopo l’alta marea. Come fare? Non chiederlo a noi… Ma a quelli di Tides for Fishing. Ah, non dimenticare che puoi sempre informarti presso le autorità locali.

Ottieni l’autorizzazione
Eh, proprio così. No autorizzazione, no party. Il consiglio comunale può aiutarti nel caso la spiaggia dovesse appartenere a privati.

Sii responsabile. Trova il responsabile della raccolta rifiuti
Quando chiami per l’autorizzazione, scopri chi è il responsabile per la raccolta rifiuti della spiaggia e chiedigli dove puoi puoi portare la spazzatura che andrai a raccogliere durante il giorno di pulizia. E se hai bisogno di prendere in prestito qualche attrezzo… Beh, chiedi sempre a lui.

Il sopralluogo
Visita il sito poco prima dell’evento e controlla che sia tutto a posto. Con la scusa puoi farti anche una bella nuotata. Sempre che non ci sia troppa plastica…

consultare smartphone

Promuovi l’iniziativa
Fai conoscere la tua iniziativa a più gente possibile. Crea un gruppo su WhatsApp, stampa dei volantini, prepara un comunicato stampa da trasmettere ai giornali locali, ferma gente per strada. Crea la tua formazione e vinci la partita contro la plastica. E non dimenticare di fornire ai partecipanti informazioni chiare sul punto di ritrovo e sulle cose da portare (abbigliamento e scarpe adatte, acqua, cibo, crema solare, guanti spessi o da giardinaggio).

È il momento di scendere in spiaggia!

persone che raccolgono plastica in spiaggia

Il giorno di pulizie

Per far sì che la giornata proceda senza particolari contrattempi puoi consultare la lista che mettiamo qui sotto.
Documento per la valutazione dei rischi;
Carta e penne per censire i rifiuti. Anche un portablocco potrebbe tornare utile;

  • Un sacco di sacchi dell’immondizia;
  • Guanti da giardinaggio, pinze raccogli rifiuti e anelli per tenere aperti i sacchi nel caso sia una giornata ventosa;
  • Una bilancia per scoprire quanto i rifiuti pesino effettivamente sul pianeta;
  • Una cassetta di pronto soccorso e due contenitori per isolare rifiuti pericolosi come siringhe e vetri taglienti;
  • Moduli di per il censimento dei rifiuti e moduli per il consenso dei bambini.

Hai controllato di avere tutto? Bene, adesso puoi recarti in spiaggia. Un po’ di anticipo è sempre gradito. Delimita una zona di 100 metri per il censimento e attendi che i partecipanti, sull’onda dell’entusiasmo, ti raggiungano in riva al mare. È tutto pronto. È il momento del briefing.

team di persone

Il briefing cap. squadra

Sei il capitano. È il momento di spiegare nel dettaglio i piani della giornata e motivare la tua nuova squadra. La partita è di quelle importanti.

Presentati
Faresti mai qualcosa con qualcuno di cui non sai niente?

Informa
Racconta con parole semplici perché è fondamentale censire la spazzatura che inquina mari e spiagge. Dai qualche informazione in più sul luogo e, in caso ci fossero, illustra le altre attività di raccolta rifiuti che si tengono nelle vicinanze. Non dimenticare di spiegare attentamente come utilizzare il modulo per il censimento e i fattori di rischio che presenta la zona.

Motiva il tuo team
Organizzate una sfida per il maggior numero di articoli censiti. Incoraggia i volontari a seguire la procedura corretta mentre raccolgono tutti i rifiuti che trovano e a usare i moduli per il censimento. Puoi mettere in palio qualcosa: immaginiamo che i ghiaccioli siano graditi.

Sii social!
Chiedi il consenso ai volontari per documentare l’evento. Scatta qualche foto da pubblicare sui tuoi profili social. O mandale a noi: potrebbero finire direttamente sulle pagine ufficiali Grazie Natural.

Il rientro
Comunica l’orario per ritornare al punto di ritrovo.

team working in spiaggia

Dirigi le pulizie team working

Qui sotto trovi qualche consiglio per gestire al meglio le operazione di pulizia

Dai una mano a chi aiuta il pianeta
Sii sempre disponibile ad aiutare i tuoi compagni d’avventura. Identifica sempre i rifiuti che raccolgono e inserisci i loro dati nel modulo del censimento.

Sicurezza al primo posto
Tieniti sempre pronto a utilizzare cassetta del pronto soccorso o contenitori per oggetti taglienti.

Condividi il tuo amore per il pianeta
Una giornata così deve essere ricordata. Scatta delle foto e crea un album fotografico da condividere sui tuoi profili social e sii fonte d’ispirazione per tutti i tuoi amici e followers.

Missione compiuta spiaggia pulita

La pulizia della spiaggia è conclusa. Adesso particolare attenzione agli ultimi dettagli:

  • Pesa e conta i sacchi della spazzatura raccolta. Segna quanti volontari hanno partecipato;
  • Chiedi se qualcuno ha trovato qualche oggetto insolito. Le spiagge possono nascondere tesori inestimabili;
  • Scopri di quale materiale è fatta la maggior parte dei rifiuti raccolti. Noi proviamo a indovinare: è per caso plastica? Mandaci un messaggio su FB e Instagram e faccelo sapere. Siamo proprio curiosi;
  • Ringrazia i tuoi straordinari compagni d’avventura.

Prima di lasciare la spiaggia, assicurati che la spazzatura venga lasciata nel punto concordato con gli enti competenti.
Compila la prima pagina del modulo del censimento, indicando il numero dei volontari e dei sacchi di rifiuti, le condizioni meteorologiche e altre informazioni. Condividi il censimento con l’associazione locale di cui fate parte.

È il momento di tornare a casa.

thank you scritto sulla sabbia

Grazie

Ti ringraziamo dal profondo del nostro cuore. Sappi che oggi hai fatto qualcosa di veramente importante per il pianeta. Non hai solo ripulito una spiaggia. Sei stato un modello a cui ispirarsi. Pensa se anche solo una delle persone coinvolte nella tua attività di oggi non incominci a organizzare altri eventi di questo tipo un domani. È un effetto catena che libera la Terra dai rifiuti prodotti dall’uomo.

Diventa rivenditore

Lorem ipsum dolor sit amet

Cerca